Cinema per tutti! Ma a ciascuno il suo!

Cinema per tutti! Ma a ciascuno il suo!

28 gen 2017

16265486_1657477604556687_248768430784399070_nIl progetto cineforum “Cinema per tutti! Ma a ciascuno il suo!” si svolgerà da gennaio 2017 ad aprile 2017 (vedi locandina). Le proiezioni saranno alcune presso la Biblioteca Comunale di Valderice e altre presso il Molino Excelsior.


Il percorso, interamente dedicato a Michele Morfino, sarà caratterizzato da una serie di proiezioni di film e spettacoli teatrali e dibattiti con lo scopo di far emergere temi e valori più o meno condivisi attraverso l’approfondimento di diversi messaggi cinematografici e teatrali.

DIRETTA…”Sottile…ma che stia in piedi”

DIRETTA…”Sottile…ma che stia in piedi”

26 ago 2016

13923538_1583272805310501_2880613257516680125_o

 

SEGUI LA DIRETTA DELL’EVENTO

https://www.spreaker.com/user/giovanicrazia/sottile-ma-che-stia-in-piedi?fb_action_ids=10208453980500239&fb_action_types=spreaker_radio%3Abroadcast&fb_ref=image_bigbutton

“Sottile… ma che stia in piedi”

“Sottile… ma che stia in piedi”

23 ago 2016

13923538_1583272805310501_2880613257516680125_oRendere omaggio a Michele Morfino, grande uomo e attore figlio del nostro territorio, e portare avanti il suo messaggio sull’urgenza pedagogica del teatro e dell’arte per le nuove generazioni. Questo l’intento dell’evento

“Sottile… ma che stia in piedi” 

in programma Venerdì 26 agosto alle ore 21

al Teatro comunale Nino Croce di Valderice.

Musiche, performance e letture caratterizzeranno l’iniziativa, organizzata dall’associazione MediAzione con il patrocinio del Comune di Valderice e la collaborazione dei figli e dei colleghi-amici di spettacolo dell’attore, l’Agenzia Communico e la ditta IMC spa.

A rendere omaggio al “galantuomo del teatro” Michele Morfino, tanti amici e artisti fra cui Tiziana Ciotta, Giuseppe Caruso, Michele Fundarò, Diego Gueci, Giuseppe Passalacqua, Mari Maltese, Paolo Russo, Maurilio Savona e Francesco Vitale; musiche di Paolo Messina. Le luci e l’audio saranno invece curati da Salvatore Altese.